|

 

Arte Fiera 2018: i principali eventi in città

Si è aperta ieri, venerdì 2 febbraio, la 42^ edizione di ArteFiera, la mostra mercato di arte moderna e contemporanea più longeva d’Italia.

Naturalmente, e come solito, tutta la città si trasformerà – fino al 5 febbraio – in un immenso spazio espositivo accompagnando la kermesse grazie ad ArtCity, l’articolato programma che prevede mostre, performance, installazioni, convegni dedicati all’arte in tutti i suoi significati. Momento cult, ed assai aspettato nell’immaginario collettivo, sarà questa sera quando la NotteBianca si ammanterà delle luci ammiccanti delle aperture straordinarie dei musei e delle gallerie e decine di eventi, feste e inaugurazioni segneranno il percorso della notte fino alla mezzanotte.

Restando al nucleo centrale della manifestazione, ArteFiera vera e propria, saranno gli storici padiglioni 25 e 26 del quartiere fieristico ad ospitare 152 gallerie tra le più importanti italiane e straniere nonché una trentina di espositori legati alla editoria di settore, alla grafica e alla creatività.

Il panorama delle proposte, così come l’elenco delle gallerie, degli artisti, delle opere esposte, delle manifestazioni collegate, dei luoghi da visitare è davvero infinito.

Tra le principali fonti di interesse, all’interno dei padiglioni fieristici, ci piace ricordare soprattutto la sezione “Photo” dedicata alla fotografia a cura di Andrea Pertoldeo cui partecipano con i propri artisti, le gallaerie “29 Arts in progress”, “Valeria Bella” e “Contrasto” di Milano, “Damiani” di Bologna e “Galleria 13” di reggio Emilia, “Metronom” di Modena, “MLB MariaLiviaBrunelli” di Ferrara, “Romberg” di latina, “Spazio Nuovo” di Roma, “VisionQuest 4Rosso” di Genova e “Xxs Aperto al Contemporaneo” di Palermo.

Subito fuori dagli spazi canonici, invece, un particolare interesse bisognerà rivolgerlo alla performance di Vadim Zakhorev che occuperà gli spazi dismessi, ma ancora bellissimi, della vecchia GAM di Piazza Costituzione con il suo “Tunguska event, History marches on a table”.

Avvicinandosi alla città, poi, la scelta, e i suggerimenti, diventano davvero infiniti. Opera di Vito Acconci, Andreco e Oppenheim sono ospitate tra Palazzo d’Accursio, palazzo Poggi, l’ìOrto Botanico e la Biblioteca Universitaria e il Museo della Specola; Polis è una rassegna cinematografica che si snoderà tra la Fiera e MaMBo.

Davvero, per approfondire i temi che più possono interessare e sviluppare un proprio percorso il consiglio non può che essere quello di collegarsi al sito www.artefiera.it dentro al quale è presente anche il calendario completo di ArtCity ei di ArtCityWhiteNight.

Share Post