|

 

Fefe e Pillo alla corte dei neet

Pillo: Oh Fefe, c’hai tempo per un’ora sulla play station?

Fefe: Pillo, guarda che c’ho da fare. Stamattina non ce la facevo ad alzarmi e nel pomeriggio vorrei mandare un po’ di curriculum. Son sei mesi che li mando ma non si trova nulla. Ma tu non stavi lavorando?

Pillo: Si, ma ho finito…. Comunque 8 euro l’ora per portare a spasso i cani due ore al giorno era comunque una miseria. Io di curriculum non ne mando più. Non trovi tu che sei ingegnere, figurati io che son laureato in archeologia.

Fefe: Ma allora sei un neet.

Pillo: un che?

Fefe:  un “not engaget in education, employment or training”

Pillo: Ah si, ho capito, uno sfigato! Mentre te che mandi ancora i curriculum sei un neet come me, ma un po’ meno sfigato. Guarda che per essere un neet basta che non studi e non guadagni. Mica ti pagano per mandare i curriculum. Sai cosa ho pensato, e se facessi il servizio civile?

Fefe: Così non ti mettono nelle classifiche degli sfigati o ti ci mettono ugualmente?

Pillo: non lo so, ma almeno faccio qualcosa. Quando facevo l’Università non ci credevo davvero che non avrei trovato niente. Mi sembrava un lavoro figo fare l’archeologo. Mi piaceva davvero. Ho pure fatto un master all’estero che i miei si sono svenati per mantenermi. 

Fefe: lascia stare, quando ci penso mi sento in colpa. Oh, hai visto la Zollani  sui giornali? E’ entrata nel Consiglio di amministrazione della ditta di famiglia. E pensare che a scuola era una capra. 

Pillo: Se! Ma poi ha fatto la Bocconi e dopo è stata a Londra per un pezzo, non so a specializzarsi su cosa. Qualcosa avrà imparato.

Fefe: Io son sempre stato un secchione e per laurearmi mi son fatto un culo tanto. Ma te, se nascevi nella famiglia giusta, chissà cosa diventavi. La testa ce l’hai sempre avuta. Ma perché cazzo ti sei messo a studiare archeologia? Sei proprio uno sfigato.

Pillo: Ma dai, che siamo ancora giovani. A 26 anni mica ci possiamo buttare giù così. Dice che siamo usciti dalla crisi e che finalmente l’economia riparte. Vedrai che prima o poi si trova lavoro. Giannetti il lavoro l’ha trovato subito per esempio, lui lavora già da tanti anni. L’ho incontrato l’altro giorno, dice che vive da solo da due anni e che sta risparmiando per comprarsi un miniappartamento con la sua tipa.

Fefe: Ah Pillo, ma Giannetti non ha mica fatto l’Università. I tecnici li chiamano subito in fabbrica a lavorare. Io non lo so mica se mi piacerebbe fare quel lavoro per tutta la vita. Bisogna esserci tagliati. 

Pillo: E allora che si fa?  

Fefe: Mah. Sta storia che sono un neet comunque mi sta sui coglioni un bel po’. Sai che ti dico? Passo da te per la partita con la Play e poi vediamo.

Share Post
Written by

Tequila e Bonetti sono due investigatori degli anni '90 che indagano su fette della società contemporanea. Tequila annusa le piste e scova i dialoghi, Bonetti li trascrive e condivide con i lettori.