|

 

Il nostro pandoro artigianale

(stampo per un pandoro da 750g)

Ingredienti per il lievitino

  • 15g lievito di birra
  • 60 g di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina presa dal composto finale.

Ingredienti per il Pandoro

  • Farina 00 230g
  • Farina Manitoba 230g
  • Burro di qualità 50g
  • Zucchero 150 g
  • 3 uova
  • Vaniglia estratto e 2 bustine di vanillina
  • Burro 80 g x la sfogliatura.

Procedimento:

Iniziare facendo il lievitino, in una ciotola di vetro unire il latte e il lievito, stemperare bene aiutandosi con la frusta; unire il cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale e il cucchiaio di farina; amalgamare bene: deve essere un impastino un po’ liquido; coprire con la pellicola e far lievitare almeno mezz’ora.
Una volta terminata la lievitazione, mescolare con un cucchiaio il lievitino per farlo sgasare e unire le uova una alla volta; mescolare con la frusta: lo zucchero, il burro a pezzetti, la vaniglia e cominciare ad unire la farina un po’ alla volta. Appena l’impasto non è più lavorabile versarlo sulla spianatoia e continuare l’operazione a mano, impastando bene. Creare una palla, metterla in una ciotola, coprirla con la pellicola e metterla nel forno SPENTO con luce accesa e lasciarla lievitare almeno 3/4 ore: deve raddoppiare di volume.

Terminate le ore si inizia la sfogliatura:
Mettere sul tagliere (o tavolo) la palla e con le dita stendere l’impasto portandolo a diventare rettangolare (spessore 3 cm circa); stendervi tutto il

burro della sfogliatura (80 g) e piegare a fazzoletto in 4 portando gli esterni al centro; pizzicare bene con le dita per unire i lembi. Continuare a stendere con le mani e a questo punto piegare in tre parti: esterno verso l’interno; l’altro lato verso l’interno e da qui – aiutandosi anche con un mattarello – stendere un po’ l’impasto e ripetere le piegature per 8 volte.

Poi ricreare una palla tonda e mettere nello stampo, BEN IMBURRATO facendo appoggiare bene l’impasto negli angoli della stella. Coprire bene con la pellicola e far lievitare sempre al caldo almeno per altre 4/5 ore (deve alzarsi fino al bordo dello stampo).

Finita la levitazione, cuocere in forno preriscaldato statico a 160 gradi per 40 minuti mettendo un pentolino d’acqua nel forno per creare un po’ di umidità. Dopo 5-10 minuti coprire la parte superiore per non farla seccare. Una volta cotto, girarlo su una griglia per farlo raffreddare.

Buon Natale e buone feste da G&G

Share Post
Written by

CUCINANDO CON G&G, blog di cucina