|

 

LA CRESCENTE E LE SUE VARIANTI

Per quella al prosciutto e quella al rosmarino…..(due teglie tonde diametro 28 circa, ma le potete fare anche rettangolari).

Ingredienti:

  • Farina 00 750g
  • Acqua 350g
  • Lievito di birra fresco 20g
  • Sale 10g
  • Zucchero un cucchiaio
  • Strutto 70 g (l’originale lo prevede, volendo potete sostituire con 2 bicchieri d’olio evo)
  • Prosciutto (la parte più stagionata) 150g
  • Oli evo, acqua qb e salamoia per condire quella neutra.

Procedimento:

Versare la farina sul tagliere e fare la fontana, unite lo strutto, a parte stemperare nell’acqua poco tiepida il lievito con lo zucchero, versare al centro e lavorarlo un po’ con le mani per amalgamare lo strutto e impastare. Verso la fine quando l’impatto comincia a prendere consistenza unire il sale, lavorare fino ad assorbimento, dividere in due ed in una parte aggiungere il prosciutto dopo averlo tagliato a quadretti piccoli (tenendone un po’ da parte per farcire la crescente prima di infornarla), impastare nuovamente e creare due belle palle lisce.

A questo punto mettere gli impasti in due ciotole e coprire con pellicola e fare lievitare del doppio (minimo due ore, ma dipende dalla temperatura esterna) tenendole in un luogo caldo, forno spento luce accesa.

Passata la lievitazione, ungere bene le teglie, mettervi gli impasti e aiutandosi con le mani leggermente unte stendere bene fino a misura di teglia, fare con i polpastrelli dei buchi schiacciando bene l’impatto, coprire e fare lievitare ancora fino al raddoppio.

Scaldare il forno a 200/210 gradi e cuocere per circa 25/30 minuti.

Prima di infornare: per quella bianca, pennellarla con acqua e olio amalgamati assieme e cospargerla do salamoia. Per quella al prosciutto, aggiungere i restanti quadretti sopra e passare un filo di olio e qualche chicco di sale grosso.

Abbiamo fatto una variante integrale:

Farina ai terra le 500g

Farina 00 150g,

Stessi ingredienti ma con olio e niente strutto.

Stesso procedimento ma prima di infornare le abbiamo condite così: pomodorini e pecorino, cipolla (precedentemente cotta al tegame) potete fare altre varianti con olive, con formaggio, con peperoni ecc. Abbinamento perfetto con salumi, formaggi e verdure sott’olio.

Buona crescente da

G&G

Share Post
Written by

CUCINANDO CON G&G, blog di cucina