|

 

Maestri mescitori

Da pochi ma intensi anni, esattamente dal 2014, ciclicamente vengono organizzati a Bologna incontri, serate e giornate dedicate al vino ed al mondo, complesso, che lo circonda. Certo, molteplici sono le iniziative dedicate a chi ama il vino in città. Ma, di solito, si tratta di iniziative isolate ed estemporanee che lasciano il tempo che trovano. Si organizza una serata di assaggi o degustazioni, che può riuscire più o meno bene, e tutto finisce lì. Quelle cui mi riferisco, invece, sono quelle organizzate da A.M.O., l’Associazione Mescitori Organizzati la cui nascita risale, appunto, al 2014, e che ha deciso di fare le cose in grande o quantomeno per bene.

Prendendo alla lettera i punti dello statuto che dichiarano come per diffondere la cultura enogastromica italiana e straniera con particolare attenzione alla divulgazione della conoscenza del patrimonio enologico e agroalimentare italiano e mantenere alta la felicità della gente si possono promuovere ed organizzare iniziative volte allo sviluppo della conoscenza con particolare attenzione alle piccole realtà artigiane e promuovere ed organizzare iniziative quali manifestazioni di carattere culturale, folcloristico, ricreativo e simili A.M.O. nel corso degli anni ha studiato, organizzato e realizzato una serie di appuntamenti che pian piano sono diventati un punto di riferimento per tutti coloro che intorno al mondo del vino (o per professione o semplicemente per diletto) orbitano. In questi tre soli anni di vita, infatti, abbiamo avuto un Wine City Day 2015, un Wine City Christmas 2015, una Wine City Night 2016, un nuovo Wine City Day 2016 ed un’altra Wine City Night 2017. Adesso, Domenica 24 in Vicolo Bolognetti 2 dalle 12,00 alle 23,00 ci sarà, per il terzo anno consecutivo e per una giornata interamente dedicata al gusto, il Wine City Day 2017.

In sostanza, ogni locale, membro #AMO (e che è doveroso ricordare: Accà Vineria di via San Giorgio, 11 – Alce Nero Berberè di via Petroni, 9c – Camera a Sud di via Valdonica, 5 – Cantina Bentivoglio di via Mascarella, 4/b – Da Francesco di via Mascarella, 75° – Enoteca Storica Faccioli di via Altabella 15b – Enoteca Zampa di via Andrea Costa, 127° – Miles di via Caduti di Cefalonia, 1° – Saràvino di via Belvedere, 11° – Sette Tavoli di via Cartoleria, 15 – Tempesta di via Ranzani, 17° – Via con Me di via San Gervasio, 5d – Vineria alle Erbe di via San Gervasio, 3 – Vineria Favalli di via Santo Stefano, 5/A) selezionerà per i partecipanti tre tipologie di vino e una tapas in abbinamento.

Ad esempio Via Con Me farà assaggiare Bianchi Grilli, Trebbiano 2015, Rasa-ae, Cerasuolo 2016 e Montepulciano d’Abruzzo 2015 dell’azienda Torre dei Beati con in abbinamento una tapas di Baccalà mantecato con crema di peperoni e cialda di olive; “SaràVino” un Catarratto 2016 di Cantina Longarico, un interessante Ischia piedi rosso 2016 di Cantina Mazzella e per finire Pascale 2016 di Cantina Raica in abbinamento ad un bagel al formaggio in versione vegetariana, di carne o di pesce; la Vineria alle erbe proporrà invece Tisbrino (come un pinguino) 2010 Rifermentato Frizzante della modenese e bioazienda BONI LUIGI S.R.L., un Verdicchio di Matelica 2016 di Azienda Vitivinicola Collestefano, Marche ed un Nebbiolo d’Alba 2011 di Villa Penna, Piemonte e in abbinamento offrirà una selezione di salumi e formaggi di Fattoria Morella, azeinda che da sempre segue tutto il processo di lavorazione dei loro prodotti dalla produzione di fieno alla lavorazione finale; per Camera a sud, locale dal fascino vintage e ricercato, ci saranno uno spumante vinificato in bianco e un trebbiano dell’azienda Porta del Vento di Camporeale insieme ad una selezione Camera a Sud, Cené!, con in abbinamento un paninetto con alici grigliate, melanzana fritta e pesto trapanese e dall’ Enoteca Zampa di Dario Barbieri si potranno assaggiare tre grandi lambruschi di Bergianti, Cavaliera e Cavazzuti in abbinamento ad un’intramontabile tapas di prosciutto al coltello.

Inoltre, per ottemperare al meglio gli intendimenti dello statuto, alla degustazione dei vini saranno abbinate altre iniziative. Alle 16,00 infatti inizierà un intrattenimento per bambini mentre alle 18,00 presso la Sala del Silenzio si terrà quello che rappresenterà probabilmente il momento clou della giornata: un Seminario sul Trebbiano guidato da Gabriele Valentini con la partecipazione in sala dei produttori Fausto Albanesi e Vincenzo Venturelli. Al seminario è abbinata una degustazioni di alcuni trebbiani assai significativi: Massifitti Trebbiano di Soave , 2015 (Veneto), Trebbiano di Spagna, 2015 di Venturelli (Emilia), Bianchigrilli per la Testa, 2014 , Trebbiano d’Abruzzo di Valentini e Vigna di Capestrano, 2014 di Valle Reale (Abruzzo), T Trebbiano, 2014 di Guccione (Sicilia) più un settimo vino a sorpresa. Il costo del Seminario, con 6 calici AMO in omaggio, è di €35,00 e le iscrizioni e le prenotazioni sono aperte fino ad esaurimento posti presso tutti i locali AMO.

Per maggiori informazioni ed approfondimenti, si rimanda al sito di A.M.O. http://www.amo.bo.it/

Share Post