|

A pochi chilometri da Montecatini Terme su un colle a doppia cima sorge l’antico borgo medievale di Montecatini Alto, ovvero la Montecatini delle origini. 

Nei primi decenni del mille la preesistente “villa” fu trasformata in Castello, con mura di cinta e fortificazioni, per difendere e controllare militarmente la  Valdinievole, terra ambita e continuamente contesa tra Firenze, Lucca e Pistoia. I successivi  mille anni plasmarono il borgo come oggi lo vediamo: la Rocca di Castello Vecchio, la Torre Campanaria, la Torre dell’orologio, l’incantevole piazzetta con il Teatro dei Risorti, gli antichi stemmi medievali, il Liberty, i ristorantini. 

Dal 1898 una funicolare collega il borgo con Montecatini Terme. 

Una bella comodità che, ovviamente, li ciclista guarda con sospetto. Le salite senza fatica e senza sudore non esistono o se esistono  nascondono un trucco. Io, per onorare la credenza, ho pedalato 35 chilometri jn salita fino a Prunetta, sommità dove nasce il fiume Reno, e dopo essere sceso a Montecatini, passando per Margine di Momiglio, Femminamorta, Panicagliora e Marliana, sono tornato indietro percorrendo i 25 chilometri di ulteriore salita che separano Montecatini Alto da Prunetta. Piccole fatiche ciclistiche ampiamente compensate dalla Grande Bellezza….. 

Share Post