|

«Bella vez, come stai?»
«Todo bien e tu?»
«Tutto bene, tutto bene. News?»
«Non saprei, solita vita, tu?»
«Io bene. Ieri sono venute due tipe di un giornale a chiedermi due storie sullo slang di Bolo»
«Che storie?»
«Boh, sullo slang bolognese nei giovani. Tipo un’intervista»
«Ma chi erano? Eran prese bene?»
«Sìsì, ci stavano dentro, belle serie. Volevano sapere cosa vuol dir balotta, quelle robe lì»
«Pensa te. Ma ti hanno inchiodato?»
«Ma no dai, mi son anche fatto due ghigne, eran da balotta. Poi la mia intervista andrà su un giornale online»
«Indegno! Ma che storia è?»
«Sì, è figo, in pratica loro vanno in giro e analizzano in losco diverse realtà di Bologna e in antisgamo scrivono sul giornale»
«Che brensata! Quindi pure un geppo come te va su un giornale? Ma dai»
«Guarda che è tanta roba, vez. E io ne so a tronchi…Oh, hai una mappa in bazza che tiro su una paglia?»
«Che scesa vez! No, non ce l’ho. Te proprio zero ghelli, as usual»
«Griccio sei, te ne ho chiesta una! Preso muccaa»
«Oh  polleG  eh , non è che vivo per darti l’appiccio, la paglia, bussarti il posach…Già che ci sono te la fumo così non ti sbatti!»
«Sei furente, che presa male c’hai addosso??»
«No, rega, è che non ne ho mezza, son asfaltato. Ieri sono andato al Link a fare due balunch coi regaz e abbiamo trincato a nastro»
«Com’era la situa là?»
«Gran place, mi sono divertito un vallo. All’inizio c’era un po’ di disagio perché sono arrivati degli over fifty»
«No che storia»
«Ma poi han pinzato da bere e via andare. E comunque c’ho una piomba… Ho bisogno di ribeccarmi»
«Io ieri ziccara. Non c’ho pilla, non riesco neanche a far broda al ferro»
«Che crigno. Ecco perché tiri sempre il pacco»
«Claro. Al massimo la sista mi dà un carro se mi va di lusso»
«Che presa male»
«Oh comunque alla fine è la sista che mi ha fatto conoscere ‘ste due tipe»
«Sì vabbè vez hai reso, smettila di molestare con ‘sta storia»
«Oh che ammazzabalotte, non ti si può dire niente»
«No, sei te che sei tristo oltre che griccio. Fatti una vita! Non hai neanche un ghello per imbrescarti»
«Non voglio mica fare come te che sbarelli con una birra»
«Sempre meglio che stare in branda tutte le sere!»
«Oh dai su vez, ero in gag. Ribeccati!»
«Che scesa però anche tu con ‘sta storia che non esci perché non hai i cash! Cristo, datti uno slego!»
«Guarda vez, che io il primo maggio sto sul giornale con la mia intervista. E te invece? Ziccaraaaaa»
«Senti questo… sta sempre a gubbiare, una volta tanto che gliene hanno fatte sparare due, si prende bene e…»
«Guarda che ‘sta intervista spacca»
«Seee il solito sottone. E che gli avrai mai detto?»
«Tutti i termini dello slang di Bolo. Storie prejiate. E poi anche un dizionario»
«Un dizionario?»
«Sì con tutti i termini. E’ importante. Così uno cerca il termine e capisce subito, zero sbatti»
«Ma sentiti. Mi fai sbragare»
«E’ una bomba»
«Se diventi famoso si esce a festeggiare, maxi colla e si va giù di ignoranza»
«Tutta la vita.»
«E comunque fai poco il bomber va! Scommetto che non sai neanche che festa è il primo maggio!»
«Eh?»
«E’ la festa dei lavoratori, proprio la tua festa, vez, che non combini mai un ghello»
«Ma che ammazzabalotte, Vai in polleg. E piuttosto tirami su un drum»
«Beh va bene, chioda sei!»
«Ti voglio bene vez. Merci!»

MINI-DIZIONARIO PER UNA VELOCE CONSULTAZIONE
(termini in ordine di apparizione):

Balotta (fare): incontrarsi, beccarsi, divertirsi, fare gruppo (possibili variazioni: fare balunch°)
Indegno: spettacolare, figo! (possibili variazioni: brensata*)
In antisgamo: senza farsi beccare
Brensata!*: che cosa fantastica! (deriva da brenso: breve ma intenso)
Geppo: sfigato
Avere una mappa in bazza: avere una cartina in più da dare all’amico che non ne ha.
Che scesa: che palle!
Zero ghelli: non avere un soldo
Griccio: scarso, dicesi di persona ammazzabalotte**
Preso mucca: preso male, girato storto
PolleG: tranquillo! (deriva da stare polleggiato/in polleG: stare calmo)
Bussare il posach: passare il posacenere
Avere addosso una presa male: essere fuori di testa/preso male
Far due balunch°: variazione di fare balotta (=divertirsi)
Un vallo: molto
Over fifty: vecchi (dai 30-40 in su)
Ribeccarsi: riprendersi
Ziccara: zero
Non avere pilla: non avere un soldo (o ghello)
Far broda al ferro: fare benzina al mezzo di locomozione (motorino, auto…)
Crigno: tristo, preso male
Tirare pacco: dare buca
Sista: sorella
Dare un carro: dare un passaggio in macchina.
Ammazzabalotte**: preso male, che ti fa scendere ogni entusiasmo (= ogni presa bene)
Essere in gag: scherzare
Non avere i cash: non avere un soldo
Darsi uno slego: muoversi!
Gubbiare: dormire (possibili variazioni: cacciarsi una gubbiata)
Sottone: uno che non ce la può fare ma, sotto sotto, la sa.
Prejiato: figo, di valore.
Sbragare: morire dal ridere.
Maxi colla: grande colletta
Si va giù di ignoranza: ci si diverte
Fare il bomber: fare il figo.
Tirare su un drum: farsi fare una sigaretta
Chioda: pesante.

 

Share Post
Written by

Tequila e Bonetti sono due investigatori degli anni '90 che indagano su fette della società contemporanea. Tequila annusa le piste e scova i dialoghi, Bonetti li trascrive e condivide con i lettori.