|

 

Più diritti

“Si al referendum per più diritti”

 Oggi la corte costituzionale si esprimerà sulla legittimità dei referendum che, se avessero il via libera della Consulta, potrebbero svolgersi nella primavera del 2017. I referendum hanno già superato il vaglio della Cassazione il 9 dicembre. A differenza del referendum costituzionale che si è svolto il 4 dicembre 2016, queste consultazioni sono abrogative e prevedono un quorum, cioè dovrà andare a votare il 50 per cento più uno degli aventi diritto perché i risultati siano validi.
Fondamentale il referendum sui voucher. L’Inps ha certificato che tra gennaio e ottobre di quest’anno ne sono stati venduti 121,5 milioni , un terzo in piu’ del 2015. I dati dicono che a trasformarsi in voucher non e’ stato il lavoro nero, ma quello dipendente, in particolare laddove i datori di lavoro tendono a minimizzarne il costo”, come nei servizi.
Share Post