|

 

Stregati dalla Luna

E’ trascorso mezzo secolo da quando Neil Amstrong posò il piede sulla Luna, il primo uomo. 

Nel scendere la scaletta dalla navicella spaziale attivò una telecamera le cui immagini fecero il giro del mondo, appoggiò lo stivale del piede sinistro sulla polvere del suolo lunare, imprimendo la prima orma dell’uomo su un altro corpo celeste e pronunciò quella frase entrata subito nell’immaginario collettivo: “Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”.
Era il 20 luglio 1969 e la missione Apollo 11 della Nasa segnò il corso della storia del ‘900.

Il programma Apollo era nato sulla scia della guerra fredda con l’Unione Sovietica e sulla spinta del discorso tenuto dal Presidente John Kennedy il 25 maggio 1961 al Congresso: “Io sono convinto che questa nazione debba impegnarsi a raggiungere l’obiettivo, prima che questo decennio finisca, di far atterrare un uomo sulla Luna e di farlo tornare sano e salvo sulla Terra”. E così fu. L’equipaggio era formato da tre astronauti, Neil Amstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins.

La durata complessiva della missione fu di 8 giorni. Decollo dal centro spaziale di Cape Canaveral in Florida il 16 luglio e ammaraggio nell’Oceano Pacifico il 24 luglio.

La prima passeggiata lunare, trasmessa in diretta televisiva per un pubblico mondiale, fu il primo vero evento mediatico; novecento milioni di persone incollate alla Tv a guardare le immagini della famosa passeggiata.

A fare da colonna sonora della trasmissione sulla BBC Space Oddity di David Bowie, uscita solo una decina di giorni prima, destinata a diventare simbolo di questo importante momento.

Una emozione che “bloccò” il quotidiano delle persone; non si parlava d’altro. In Italia furono 20 milioni gli telespettatori dello speciale trasmesso dalla Rai, condotto da Tito Stagno, che durò la bellezza di 28 ore.
I negozi ottennero il permesso di tenere accesa la tv anche durante l’orario di apertura, al carcere di Roma il Ministero concesse 600 apparecchi in prestito.

L’evento storico del nostro tempo che più ha colpito l’immaginazione delle persone.

Dopo la missione Apollo 11 altri sei equipaggi viaggiarono verso la Luna, tutto con successo, a parte quella dell’Apollo 13 che, per un guasto, si limitò a circumnavigare il satellite. In total 12 sono gli uomini che hanno camminato su questo corpo celeste. L’ultimo sbarco è del dicembre 1972.

Dopo 50 anni, nel silenzio di quella polvere lunare, la targa messa dagli astronauti dell’Apollo 11 è ancora lì a ricordarci la direzione verso cui dobbiamo andare: “Qui nel luglio 1969 misero per la prima volta piede sulla Luna uomini venuti dal pianeta Terra, siamo venuti in pace per l’intera umanità”.

Share Post