|

La parola di oggi è Tycoon

Il Neo- Presidente degli Stati Uniti Donald Trump viene frequentemente definito sulla stampa “Tycoon”, riportando in auge un termine caduto in abbandono nel linguaggio giornalistico-economico.

L’origine di questa parola è da ricercare nel giapponese arcaico. “Tai-kun” stava ad indicare un titolo di rispetto attribuito a sovrani indipendenti che non potevano vantare discendenza imperiale, né versavano tributi all’imperatore pur disponendo di ingenti patrimoni.

Successivamente in occidente si è affermata la versione inglese Tycoon (pr. taicuun) , normalmente tradotta in italiano come “magnate” (dal latino magnus, grande) per indicare una persona a capo di un “impero” economico/finanziario e/o immobiliare.

Ebbene, data la reticenza del Presidente a rendere pubblica la propria dichiarazione dei redditi e la rivelazione del New York Time che riporta documenti in grado di far presumere che non le abbia pagate per quasi 20 anni eludendo il fisco non c’è dubbio che Tai-kun risulti un appellativo appropriato…

Share Post
Written by