|

 

Una proposta per fronteggiare l’emergenza

Mi chiamo Giulio Valentini, sono un medico di famiglia in pensione con alcune esperienze di cooperazione nei paesi in via di sviluppo.

Volevo confrontarmi con voi su una possibile iniziativa che a mio avviso andrebbe percorsa nei prossimi giorni/ settimane alla luce della concreta possibilità che la drammatica situazione che stiamo vivendo si prolunghi per alcuni mesi.

E’ necessario che a tutte le persone, specie alle più fragili, ma comunque a tutte (vecchi e giovani, studenti e lavoratori, italiani e stranieri, ricchi e poveri !!) sia garantita a DOMICILIO la consegna dei farmaci salvavita e degli alimenti indispensabili alla sopravvivenza( come pasta,riso,latte,olio…..), in modo da non costringere le persone ad uscire necessariamente di casa ( e anche per non fornirne l’alibi) e  a dare loro la sensazione di essere protette di fronte a questa situazione angosciante.

So bene che molte famiglie (anche la mia) riescono ancora a ricevere i prodotti alimentari a domicilio facendone richiesta on line, pagando con carta di credito etc., ma molte persone non sono in grado di farlo e si mettono in fila davanti ai supermercati o alle farmacie.

Si possono comunicare alla popolazione numeri telefonici a cui rivolgersi in determinate fasce orarie, magari diversi da quartiere a quartiere, coinvolgere studenti universitari/ boy scout/ volontari che raccolgano le telefonate, prendano contatti con farmacie e medici curanti (ora le ricette sono dematerializzate, basta avere un codice), chiedere qual è il fabbisogno di alimenti e organizzare le consegne per esempio con la Croce Rossa o altre associazioni , osservando tutte le misure di protezione.

In alcuni Comuni d’ Italia ( forse più piccoli) lo si sta già facendo…non è impossibile, sarebbe un aiuto materiale e psicologico per la popolazione, che non può solo “aspettare che cessi il diluvio, ma deve imparare a vivere anche con la pioggia”.

Può essere che il nostro Comune ci stia già pensando, ma ripeto , è necessario affrontare questa emergenza  garantendo a tutti ciò che è  indispensabile .

Giulio Valentini

Share Post
Written by