|

 

Un’altra, triste, storia italiana

Un terremoto di magnitudo 3,6, poi ricalcolata a 4, non dovrebbe fare grossi danni, ma, nella splendida isola di Ischia dove le case si sono gonfiate fino a mangiarsi i vigneti, i crinali montuosi e si sono spinte fino al mare é bastato per fare vittime e crolli.
Il passato pare non insegni. Casamicciola a fine ottocento subì un terremoto che fece più di 2000 vittime, da allora il processo di allargamento a tutti i costi in nome di una economia legata principalmente al turismo non si è arrestato di fronte a nulla.

Share Post